Affitti brevi a Paestum: eventi estate 2022 – Easylife House

Affitti brevi a Paestum: eventi estate 2022

affitti brevi a Paestum

Affitti brevi a Paestum: eventi estate 2022

Nel presente articolo si passi ad analizzare cosa può ammirare un turista che alloggia per una o più notti in abitazioni destinate ad affitti brevi a Paestum durante l’estate 2022.

Case in affitto breve a Capaccio Paestum

Easylife in qualità di società d’intermediazione nell’ambito degli affitti brevi è presente in molte città d’Italia. Una di queste è Paestum. Paestum rappresenta una tra le mete turistiche più ambite del mezzogiorno in Italia, e tutto ciò grazie alla presenza del sito archeologico in perfetto stato di conservazione. Si passi ora ad analizzare cosa può ammirare una persona che decida di pernottare per uno o più giorni in un alloggio destinato ad affitto breve a Paestum.

L’estensione dell’abitato di Paestum è facilmente riconoscibile grazie alla presenza delle mura greche, che sono state modificate in epoca romana e successivamente in epoca lucana. E’ noto che tali mura rappresentano il primo impatto visivo di una persona che decida di trascorrere le proprie vacanze a Paestum. Paestum è situata in Campania in provincia di Salerno. Nello specifico si trova nella piana del Sele a Nord del parco nazionale del Cilento.

Per chi volesse visitare il sito archeologico di Paestum, e decida di pernottare per più giorni, si consiglia di affittare una casa in affitto breve a Capaccio (il comune di riferimento). Ad oggi Paestum sorge su un piana selvaggia dalla grande bellezza paesaggistica e naturalistica. All’esterno delle sue mura si possono ammirare tombe affrescate e necropoli. Si ricordi tra tutte queste tombe, la più celebre in assoluto: la tomba del tuffatore, e poi ovviamente l’agorà.  Tutto il litorale di Paestum si estende su una spiaggia lunga dodici chilometri ed è abbracciata da una pineta che si affaccia sul mar tirreno. Una delle peculiarità della zona di Capaccio, è la torre di Paestum. Da qui è possibile ammirare un bunker risalente alla seconda guerra mondiale e una costruzione militare che dà il nome alla spiaggia.

Il parco archeologico di Paestum può essere visitato dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 fino alle ore 19:30. Il biglietto può essere acquistato on line ed ha una validità di tre giorni. Il biglietto permette l’accesso: al parco archeologico, al museo di Paestum, all’area archeologica di Velia.

Il viaggio all’interno del parco archeologico di Paestum rappresenta un importante esperienza di antropologia storica. Infatti scoprendo le testimonianze regalateci dai musei, i riti, l’architettura, l’arte, la cultura della Grecia antica è possibile fare esperienza della grande varietà della vita umana nella storia. Nel 700, quando i primi viaggiatori visitarono il sito di Paestum, non sapevano assolutamente niente dei templi dorici, dello stile severo ed arcaico. Ma è proprio in questa sua alterità che risiede tutto il fascino del sito magno greco, fascino a tutt’oggi più che mai vivo ed intatto. Ne consegue che Paestum risulti essere una delle mete più ambite nell’ambito del turismo artistico in Italia. Motivo per cui, per chi possiede una seconda casa, destinarla ad affitti brevi in una città come Paestum risulta essere oltre modo vantaggioso.  Gli amministratori del sito archeologico di Paestum, organizzano durante tutte le stagioni e i mesi dell’anno eventi e visite guidate per le quali si rimanda al seguente sito.

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro  sito   www.easylife.house.com oppure di contattarci al numero 3409704848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Parco archeologico di Paestum: quali attrazioni ammirare

All’interno del parco archeologico spicca il tempio di Nettuno che è il tempio più grande della polis di Poseidonia, è stato costruito nel V sec. a.c. Il tempio è tra i templi greci meglio conservati in assoluto. Ciò che colpisce di questo edificio è la maestosità delle colonne che sono alte più di otto metri. Riguardo la sua attribuzione a Nettuno vi sono dei dubbi, è nota la presenza di fonti che lo vogliono attribuito a Zeus o ad Apollo.

Tra le altre attrazioni artistiche all’interno del tempio spicca anche la basilica di Era. Si tratta di un tempio dedicato ad Era, moglie di Zeus.  Contemporaneamente al rilevamento della basilica di Era, è stata portata alla luce anche la via sacra che era utilizzata per le cerimonie religiose. Il santuario destinato ai riti della fertilità che si tenevano per le feste dedicate alla Dea Venere è il tempio Italico, presente all’interno del sito. Elemento cardine delle celebrazioni in onore di Venere era la grande piscina presente all’interno della struttura. La piscina era utilizzata soprattutto per le donne che partecipavano al rito. Le quali vi entravano con l’augurio di un parto sereno. La statua di Venere veniva collocata su un trono su dei pilastri in pietra.

Parlando del parco archeologico di Paestum non si può non menzionare l’anfiteatro. Un’attrazione assolutamente da visitare qualora si decida di pernottare in affitto breve a Paestum. L’anfiteatro è stato realizzato nel 50 a.c. ed è uno degli edifici più antichi di questo genere. La struttura si può vedere solo parzialmente dal momento che un terzo è sepolto sotto la strada moderna.

Altro tempio importantissimo presente nel parco archeologico è il tempio di Cerere. Il tempio di Cerere è dedicato alla dea della guerra Atena ed è situato nel punto più alto della città. Prima ancora che fosse eretto l’edificio esisteva una piccola struttura per omaggiare la divinità. All’interno dell’edificio di particolare rilievo è l’anticamera decorata da colonne ioniche. Come pure il grande altare di pietra presente nella parte est dell’edificio dove si sacrificavano gli animali. Il tempio era considerato la casa della divinità, simboleggiata dalla statua situata in una cella dove assisteva ai sacrifici.

Per contatti: www.easylife.com; Tel. 3409704848; mail info@easylife.house

Share this post