Affitti brevi e compravendite: una panoramica generale – Easylife House

Affitti brevi e compravendite: una panoramica generale

affitti brevi compravendite

Affitti brevi e compravendite: una panoramica generale

Si passi ad analizzare nel presente articolo il delicato rapporto tra compravendite ed affitti brevi, all’interno del mercato immobiliare italiano, del quale si analizzeranno le caratteristiche.

Affitti brevi e compravendite in Italia

Come è noto Easylife house oltre alle locazioni brevi è passata   da circa un anno a questa parte anche a vendere gli appartamenti che gestisce per conto di terzi, grazie alla collaborazione con la società Leontis. L’attenzione dei professionisti di Easylife si è quindi allargata anche al mercato residenziale delle compravendite oltre che al mercato immobiliare degli affitti brevi. Si passi ora ad analizzare attraverso una panoramica generale, la situazione di entrambe le tipologie di mercato al momento in Italia. Si fa riferimento alla più recente nota dell’OMI ( osservatorio del mercato immobiliare dell’agenzia delle entrate), in virtù della quale il mercato immobiliare delle compravendite dal 2014 sino ad oggi ha subito un’ impennata positiva e una crescita continua senza ribassi. La crescita riguarda sia il mercato residenziale che quello non residenziale. La situazione del mercato immobiliare italiano, stando ai dati dell’OMI riflette la situazione economica italiana, che l’ISTAT rivela essere sostanzialmente stabile.

Nell’ambito del mercato residenziale delle compravendite risultano le isole i luoghi che hanno subito in assoluto lo sviluppo più importante, nella media le zone del Nord Ovest e del Nord Est dell’Italia, mentre il sud risulta essere il luogo con una crescita inferiore. Secondo i dati dell’OMI sono 160.000 nell’ultimo periodo, le abitazioni che sono state destinate alle compravendite. E’ noto che tali abitazioni non fanno parte dei capoluoghi e delle grandi città, bensì dei comuni. Più precisamente sono esattamente il doppio le compravendite dei comuni rispetto a quelle dei capoluoghi di provincia. Si ricordi che i capoluoghi del centro e del sud hanno fatto registrare un leggero calo rispettivamente un -0,2% e -0,7%. Un dato interessante, che risalta, è la differenza tra il mercato delle compravendite nell’isole rispetto al mercato nel resto d’Italia. E’ noto infatti che nelle isole la percentuale maggiore delle compravendite si attesti su abitazioni mediamente di 145 metri quadri, mentre nel resto d’Italia a crescere sono le compravendite di immobili sui 50 metri quadri.

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro sito   www.easylife.house/contatti oppure di contattarci al numero +39 3409704848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Mercato abitazioni nelle grandi città

Per quanto riguarda il mercato delle grandi città italiane, al primo posto come numero di scambi risulta esserci Bologna, a seguire Milano e a seguire ancora Roma. In negativo risulta il bilancio delle compravendite del resto delle grandi città italiane, tra le quali: Palermo (-0,2%), Torino (-1,1%), Napoli (-3,2%), Genova (-3,7%) e Firenze (-9,1%).  Si evidenzia come anche per le grandi città d’Italia si conferma il trend relativo alla crescita del mercato per abitazioni di piccola metratura, in particolar modo la crescita è relativa agli appartamenti che non superano gli 85 metri quadri.

Si passi ora ad analizzare le compravendite relative al mercato non residenziale. In questo ramo del mercato la crescita risulta essere più stabile, si registra una media del +5,3% su base nazionale, con quasi 27.000 immobili scambiati. La crescita risulta diffusa in maniera equanime un po’ in tutte le zone d’Italia.

E’ noto che i settori che hanno fatto registrare una flessione sono il settore produttivo (capannoni, industrie) e il settore degli uffici. Mentre il settore in crescita risulta essere quello agricolo.  Si ricordi che in crescita risultino essere anche le compravendite di negozi e laboratori, sebbene in questi casi, la crescita è relativa alle zone prese in considerazione, infatti una grande crescita si registra nelle zone del Nord Ovest, mentre un calo nel centro sud.

Nell’attuale Mondo estremamente globalizzato il turismo rappresenta un mercato sempre in forte crescita. Solo nell’ultimo anno si stima che il 20% della popolazione mondiale si sia spostata per viaggiare all’estero. Nell’ultimo anno in Italia sono 40 milioni i turisti giunti, attualmente l’Italia risulta essere al quinto posto come paese per presenze turistiche.  Ciò ha comportato negli ultimi anni un boom del settore dell’Hospitality.

Dal 2018 in poi il settore extra alberghiero è cresciuto dell’8,9% in presenze. In Italia la regione che risulta attraversare la fase più positiva in quanto ad affluenza turistica è la Sicilia. E questo grazie ad un piano di sviluppo triennale nel quale ha investito la regione, del quale i maggiori punti di forza sono rappresentati da: sgravi fiscali per assunzioni, incentivi e investimenti importanti, anche strutturali, come quelli sui porti turistici, mirati al loro rinnovo e riqualificazione.

Tuttavia lo sviluppo di questo settore in Sicilia è indirizzato sempre più verso il turismo di lusso, dal momento che la Sicilia si sta trasformando sempre di più in una meta internazionale, e come tutte le mete internazionali il turismo è sempre più destagionalizzato. A dimostrazione di ciò si segnala da una parte l’aumento generale del 10% delle strutture ricettive, dall’altra l’ulteriore aumento del quasi 26% delle strutture a cinque stelle, ed anche di più. E si ricordi ancora a tal proposito, il maxi investimento di 50 milioni di euro per la creazione di un polo turistico di lusso a Ispica vicino Ragusa, comprendente: un albergo a 5 stelle, un centro benessere, due ristoranti e un campo da golf di 18 buche. Un progetto che ha come obbiettivo quello di attirare turisti di alto profilo e di grande capacità di spesa, a tal fine per la sua realizzazione più di 17 milioni sono arrivati da Invitalia l’Agenzia Governativa per lo Sviluppo. E oltre agli investitori italiani si ricordi che sono tanti anche gli investitori stranieri in Italia ma soprattutto in Sicilia, tra questi spicca la catena di Starhotels.

Per contatti: www.easylife.house/contatti
Tel. +39 3409704848
Mail info@easylife.house

Share this post