Affitti brevi e compravendite: uno sguardo sul mercato immobiliare italiano – Easylife House

Affitti brevi e compravendite: uno sguardo sul mercato immobiliare italiano

affitti brevi compravendite

Affitti brevi e compravendite: uno sguardo sul mercato immobiliare italiano

E’ noto che con Easyli house è possibile oltre che affittare anche acquistare immobili. Si passi ad analizzare nel presente articolo il rapporto tra affitti brevi e compravendite

Mercato immobiliare delle compravendite

Come già è stato evidenziato in precedenti articoli Easylife house è una società di professionisti che si occupa d’intermediazione nell’ambito degli affitti brevi, ed oltre ad occuparsi di affitti, grazie alla collaborazione con la società Leontis, si occupa anche di compravendite   immobiliari. Ne consegue che, al fine di fornire una consulenza a trecentosessanta gradi ai propri clienti, la competenza dei professionisti di Easylife spazia tra il mercato degli affitti a quello delle vendite nell’immobiliare. Nel presente articolo si passi ad analizzare nel dettaglio la situazione relativa al mercato immobiliare italiano nell’ambito delle compravendite, e il rapporto tra affitti brevi e compravendite.

Si dica da subito che negli ultimi due anni il mercato immobiliare italiano è stato estremamente dinamico. E questo a causa della pandemia, delle nuove esigenze abitative, ma anche delle nuove leggi introdotte tra le quali il bonus casa, il super bonus, la legge sulle agevolazioni. Nonostante tutte queste variabili, si può affermare che il 2021 si sia chiuso con risultati soddisfacenti. Ed è lecito augurarsi che il 2022 replichi tali risultati, se non addirittura che li migliori. Si cerchi ora di comprendere quali saranno i fattori che andranno a guidare questo particolare segmento di mercato nell’immediato futuro. E in rapporto ad Easylife house in che modo si strutturerà il rapporto tra affitti brevi e compravendite.

Si vuole evidenziare come primo fattore l’affermazione di nuove esigenze abitative legate alla pandemia, tra queste lo smart working che ormai è diventato strutturale in tutto e per tutto. Altro aspetto da sottolineare sono le tasse, che hanno raggiunto minimi storici e ancora la grande accondiscendenza delle banche relativa ai mutui, e nello specifico ai requisiti minimi richiesti. Ma la variabile principale che ha risvegliato la domanda latente, e influenzato in maniera determinante il mercato delle compravendite è legata alle leggi governative introdotte e tutte le agevolazioni che ne sono derivate, tra le quali si ricordino: Ecobonus, i bonus fiscali dedicati al mondo della casa e dei condomini, il Decreto Sostegno e il bonus prima casa under 16.

Si passi ora ad analizzare quali sono i luoghi in cui è più conveniente la compravendita stando ai dati in nostro possesso. E’ noto che nel 2022 comprare una casa in un borgo conviene. Si consideri che le regioni e le città che hanno rappresentato i motori trainanti del mercato immobiliare italiano risultano essere: la Lombardia con Milano, e il Lazio con Roma. Milano e Roma a parte, la domanda delle compravendite si concentra soprattutto al di fuori dei grandi centri urbani. Al punto da spingere i professionisti del settore a parlare di rivincita dei piccoli comuni. Questo perché in tali centri i costi risultano essere minori e allo stesso tempo risulta maggiore la convenienza in termini di rapporto tra comfort/abitazione/prezzo. Ci si chiede ora quali siano le prospettive per il futuro in quest’ambito. A tal proposito è lecito aspettarsi una carenza dell’offerta, che però verrà compensata dalla presenza di immobili fermi, a causa dei deprezzamenti degli anni passati, ma che torneranno presto in auge sul mercato proprio a causa dell’aumento dei prezzi.

Altra variabile importante che contribuisce non poco all’aumento della domanda delle compravendite è di sicuro l’efficientamento energetico degli edifici. Attraverso l’efficientamento energetico è noto che gli immobili risulteranno più appetibili nell’ottica dell’investimento, e tutto ciò considerando anche l’aumento del costo dell’energia e dell’inflazione. Si prevede nel prossimo futuro un aumento dei prezzi in tutte le città, non enorme ed eclatante ma in linea con il livello d’inflazione. Proprio in conseguenza di quest’ ultimo aspetto è previsto altresì un aumento della domanda delle compravendite, dal momento che è risaputo come l’investimento sul mattone sia da sempre considerato un argine ed un rifugio contro l’inflazione, in quanto considerato un investimento più che sicuro.

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro sito   www.easylife.house/contatti oppure di contattarci al numero +39 3409704848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Importanza del property manager nelle compravendite e negli affitti brevi

Nel cotesto sin qui descritto sarà fondamentale il ruolo dell’agente immobiliare o property manager nel caso di Easylife house. Il quale dovrà svolgere un ruolo di assoluto rilievo da un punto di vista consulenziale. Si sottolinei che la consulenza non potrà mai essere sostituita da macchine o siti e-commerce, tuttalpiù la tecnologia potrà velocizzare la customer experience in termini di rapidità e trasparenza. Tutto ciò perchè nell’ambito della consulenza ciò che bisogna evitare al cliente è il fai da te. A tal scopo quando si fornisce una consulenza bisogna sempre farlo sulla base di elementi quanto più scientifici possibile. In che modo?  Facendo riferimento ai Big Data che forniscono in maniera scientifica un indicatore relativo al reale andamento del mercato. Big Data è un Network che è composto da circa 4.600 agenti in costante aumento, con previsioni di ulteriore crescita che punta a superare le 500 agenzie operative in Italia e a potenziare ulteriormente la rete raggiungendo quota 5.500 agenti affiliati.

Inoltre il ruolo dell’intermediario è fondamentale anche alla luce del fatto che la vendita della casa genera una componente emotiva che proprio l’agente immobiliare ( o property manager) è in grado di sterilizzare. Emotività che coinvolge tanto il venditore quanto l’acquirente, da qui l’importanza dell’intermediario di riuscire a stare in quel luogo di mezzo, neutrale tale da poter fungere da ponte tra le parti e quindi tra la domanda e l’offerta. La mission di Easylife house in collaborazione con la società Leontis è quella di trovare quanti più acquirenti possibile per i propri clienti, e soprattutto trovarli rapidamente al fine di rendere l’esperienza di acquisto/vendita meno impegnativa in termini emotivi e di tempo e più soddisfacente in termini economici. Tutto ciò, come detto, sia che si tratti di compravendite sia che si tratti di locazioni brevi.

Per contatti: www.easylife.house/contatti
Tel. +39 3409704848
Mail info@easylife.house

Share this post