Affitti brevi e località di mare: come investire in una località turistica – Easylife House

Affitti brevi e località di mare: come investire in una località turistica

affitti brevi estate 2022

Affitti brevi e località di mare: come investire in una località turistica

Nel presente articolo si passi ad analizzare il mercato degli affitti brevi nelle località di mare, in che modo poter investire in una seconda casa in una località turistica di mare.

Affitti brevi al mare

E’ noto che negli ultimi anni è riemersa l’esigenza da parte di molte persone di possedere una località turistica balneare. E questo dopo un lungo periodo in cui l’idea, o meglio il sogno di una casa vacanza al mare sembrava essersi assopito. Destinare una seconda casa ad affitto breve in una località di mare ad oggi è da considerarsi un investimento molto fruttuoso. Una tipologia di casa vacanza molto richiesta in affitto breve, è la casa vacanza al mare con ampi spazi esterni; dal momento che si presta assai bene sia per le famiglie, che per i gruppi di amici, come pure per le coppie.

Chi già possiede una casa vacanza, in questo specifico periodo dell’anno, ha riscoperto il gusto di viverla a pieno. Trascorrendo dei week and fuori porta, oppure qualche giorno di ferie al mare, o ancora destinandola all’ospitalità turistica nei lunghi periodi in disuso. In linea di massima per coloro che sono alla ricerca di un buon investimento, la seconda casa rappresenta un ottimo investimento, come già si è detto, per generare un guadagno costante nel tempo.

Ne consegue che destinare un’abitazione ad affitto breve al mare è da una parte un’ottima fonte di reddito dall’altra un’opportunità di vacanza tranquilla e sicura da passare in compagnia della propria famiglia. Molto spesso ci si dimentica che tra i tanti vantaggi legati al destinare una seconda casa ad affitto breve c’è anche quello legato al poter usare la stessa per proprio beneficio ed uso personale.

Il primo vantaggio offerto ad un cliente che desideri pernottare in affitto breve in una abitazione al mare è quello di mettere a disposizione un’abitazione perfetta, finalizzata al relax. La caratteristica dei centri marini è proprio quella della vita slow in contrapposizione ai ritmi frenetici dei grandi centri cittadini. In aggiunta a tutto ciò si vogliano ricordare altri aspetti di carattere più folcloristico:  fare la spesa ai mercati che il sabato mattina invadono le vie del paese, scegliere prodotti tipici e primizie di stagione, ecc…

Ma il valore in assoluto aggiunto è sicuramente legato alla gestione personalizzata dell’immobile. Il sapere che la nostra abitazione sarà immersa nel mercato e potrà fruttare un reddito considerevole per tutto il tempo in cui il proprietario non la utilizzerà rappresenta un vantaggio davvero considerevole. Come detto, la variabile anti stress rappresenta un elemento importante nel mercato degli affitti brevi al mare. E’ noto infatti che l’aria di mare invade le terrazze ed è respirabile a piene narici per 5-6 chilometri nell’entroterra riducendo i livelli di stress e di stanchezza. Alla luce di quanto detto sino ad ora il consiglio è quello di acquistare una seconda casa al mare per poi destinarla in qualità di affitto breve al mare.

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro  sito   www.easylife.house.com oppure di contattarci al numero 3409704848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Case vacanze al mare in Italia

Ora la domanda è: quali sono le zone migliori in Italia dove poter acquistare case da destinare ad affitto breve al mare? E’ noto che la scelta della zona è determinante e se viene fatta con criterio può generare dei risvolti estremamente fruttuosi da un punto di vista economico. E’ risputo che il primo obbiettivo di chi decide di investire in una casa in villeggiatura è quello di riuscirne a trovarne una in una località vicina al luogo in cui vive.

A tal proposito però bisogna considerare degli aspetti importanti. Ovvero l’Italia ha oltre 8.000 chilometri di coste e un patrimonio insulare che consta di oltre 800 isole (di cui circa 80 abitate) oltre a una spiccata vocazione turistica. Ne consegue che al momento di scegliere un’abitazione prima ancora di considerare la vicinanza al luogo in cui si abita è bene considerare il suo potenziale di redditività. Bisogna quindi valutare la casa vacanza come un luogo in cui rifugiarsi per qualche settimana durante l’anno, godere di un clima mite e di paesaggi suggestivi anche in inverno. Senza contare che una abitazione con tali caratteristiche potrà essere usata assiduamente anche quando si sarà raggiunta l’età pensionabile.

A tal proposito si vuole ricordare che abitazioni destinate ad affitti brevi al mare non rappresentano ad oggi mai investimenti a perdenza. E tutto ciò perché gli affitti brevi consentono di sfruttare gli alloggi e di immetterli nel circuito della hospitality da privati durante tutto l’anno. Si vuole aggiungere che se l’acquisto è fatto con criterio da un punto di vista commerciale consente quasi sempre di recuperare le spese sostenute.

Si voglia ricordare infine che tra i diversi luoghi in cui un investimento in affitto breve al mare potrebbe risultare oltre modo vantaggioso in Italia vi sono i seguenti: Liguria, Toscana, Sicilia, Marche, Lazio, Campania, Puglia e Sardegna. All’interno delle sopracitate regioni sono presenti piccoli centri, anche non molto rinomati, ma che posseggono grande fascino, bellezza e storia. Ed è noto che tali centri abbiano un potenziale economico notevole.

Per contatti: www.easylife.com; Tel. 3409704848; mail info@easylife.house

Share this post