Affitti brevi e property manager: requisiti di un host extra alberghiero – Easylife House

Affitti brevi e property manager: requisiti di un host extra alberghiero


Affitti brevi e property manager: requisiti di un host extra alberghiero

Nel presente articolo si procede ad analizzare la figura professionale del property manager, un host extra alberghiero. In particolare si passi ad analizzare i requisiti del property manager.

Chi è e cosa fa un property manager

Il property manager rappresenta la figura professionale al quale viene affidata la gestione di un immobile da parte del proprietario, affinchè possa tutelarlo e massimizzare il profitto dello stesso. Si comprende con chiarezza che il property manager rappresenta una figura professionale presente in tutti i segmenti del mercato immobiliare. Che si tratti di B&B, Guest House, affitti brevi, semplici agenzie immobiliari.

In particolar modo il property manager è una professione intimamente connessa ad ogni forma di affitto. Qualsiasi sia la proprietà che si desidera affittare entra in gioco la figura professionale del property manager. Che si tratti di: singole abitazioni, palazzi con appartamenti e spazi commerciali, una villa, un centro commerciale, un intero complesso residenziale. Il tutto naturalmente finalizzato a massimizzare la rendita per il proprietario dell’immobile.

La prima qualità richiesta ad un property manager è la capacità di valutare correttamente il mercato, in particolare la domanda e l’offerta relativa ad uno specifico segmento di mercato. In tal modo è possibile stabilire correttamente il valore dell’immobile, e conseguentemente al valore dell’immobile il canone fisso di locazione. Questo lavoro deve essere finalizzato a non scoraggiare il locatore nel caso in cui l’affitto risulti troppo alto. In ciò si evidenzia la differenza tra un bravo property manager ed un cattivo property manager.

Un property manager deve saper pubblicizzare l’immobile. E tra tutte le abilità professionali richieste questa risulta essere la più importante. Le strategie di marketing del property manager devono essere profilate a fare in modo che le informazioni relative all’immobile arrivino al target di riferimento.

Il property manager fa da ponte tra il proprietario dell’immobile e gli inquilini. Quindi gestisce direttamente il rapporto con gli inquilini. Si tenga presente che l’aspetto più importante nella gestione del rapporto con gli inquilini è dato dal controllo regolare del pagamento dell’affitto secondo le scadenze concordate. E si consideri ancora che tra queste competenze, particolare rilevanza ha il monitoraggio dell’immobile, in particolar modo al termine del contratto d’affitto con l’inquilino. Il property manager ha la responsabilità di rilevare particolari danni all’appartamento, e in tal caso avviare una procedura burocratica finalizzata al risarcimento di tali danni.

Ne consegue che il property manager debba conoscere nel dettaglio tutto ciò che è inerente alla legislazione atta a regolare il rapporti tra proprietario dell’immobile e locatario, e quindi debba conoscere in modo completo il diritto immobiliare. Tale conoscenza è finalizzata a saper gestire in modo ottimale ogni controversia tra conduttore e locatario.

Un’altra qualità richiesta al property manager è relativa alla manutenzione dell’immobile. Monitorare costantemente che l’impianto elettrico, le tubature dell’acqua, le mura versino in buone condizioni. Un appartamento in buona salute da un punto di vista strutturale innalza l’indice di gradimento del cliente. Un cliente soddisfatto parlerà bene di quell’appartamento e lo recensirà bene. Spontaneamente farà buona pubblicità allo stesso, innalzando la domanda sul mercato. La manutenzione dell’immobile richiede determinate capacità, tra queste in particolare si ricordi: il saper scegliere aziende alle quali  affidare servizi come pulizia delle aree comuni, rimozione dei rifiuti, gestione del verde, portierato, manutenzione e controllo regolare degli impianti, negoziare i termini della fornitura dei servizi e verifica che vengano rispettati. Pianificare poi insieme al  proprietario ristrutturazioni e interventi di manutenzione straordinaria che si rendono necessari.

Sempre nell’ottica della manutenzione dell’immobile il property manager deve poter contare su una rete di professionisti da chiamare in caso di necessità. Tra questi professionisti di particolare importanza risultano: elettricisti, idraulici, fabbri, muratori, ascensoristi, imprese di pulizie, operai e tecnici specializzati.

Si è visto sopra quanto siano importanti per property manager competenze nell’ambito del diritto immobiliare, nell’ambito della manutenzione dell’immobile. A queste competenze si aggiunga la conoscenza di una giusta contabilità. Il property manager deve possedere dei libri costantemente aggiornati di tutte le transazioni economiche relative all’immobile, come pure di tutti i pagamenti relativi alle imposte sull’immobile.  Un campo quest’ ultimo, dove è richiesta una conoscenza dettagliata della legislazione relativa agli affitti immobiliari. Tutto ciò affinchè ogni movimento economico possa essere registrato e messo al vaglio del proprietario, affinchè possa verificare in prima persona l’andamento economico dell’immobile in proprio possesso, e capire se effettivamente il lavoro da lui affidato al property manager sta dando i frutti sperati in termini di massimizzazione del profitto.

Per contatti: www.easylife.house/contattaci/; Tel. +39 340 970 4848; mail info@easylife.house

RICHIEDI UNA VALUTAZIONE GRATUITA!

Affitti brevi e property manager

Ultimo ma non ultimo aspetto, il property manager deve conoscere nel dettaglio il mercato immobiliare, la domanda e l’offerta. In modo tale da poter offrire al proprietario dell’immobile una consulenza dettagliata a riguardo. Dal momento che il proprietario dell’immobile non può, logicamente, disporre del tempo né tanto meno delle competenze adeguate per poter gestire il proprio immobile in modo tale da permettergli di rendere secondo quello che è il suo reale valore sul mercato e il suo reale potenziale. E’ proprio sulla base della consulenza che il property manager è in grado di fornire al proprietario che quest’ultimo decide se affidarsi a lui oppure no.

In conclusione si può affermare che il property manager è una figura professionale presente in ogni segmento del mercato immobiliare: B & B, Guest House, agenzie immobiliari, affitti brevi. Si consideri che al property manager sono richieste le seguenti competenze: conoscenza del diritto immobiliare; conoscenza della legislazione che regola il mercato immobiliare e la relativa contabilità; conoscenza della manutenzione di un immobile; conoscenza del mercato immobiliare, della domanda e dell’offerta.

Si ricordi che è possibile ritrovare tutte queste competenze nei professionisti di Easylife house, società di professionisti nell’ambito degli affitti brevi. Inoltre si aggiunga che Easylife oltre ad affittare per conto di terzi è essa stessa proprietaria di immobili. Una condizione che le permette di avere una conoscenza del mercato sopra la media dal momento che le permette di osservare e conoscere il mercato a trecentosessanta gradi, non solo dalla parte di chi offre il servizio ma anche dalla parte di chi usufruisce del servizio. E ancora si consideri che Easylife oltre ad affittare vende anche appartamenti, grazie alla collaborazione con la società Leontis. In questo modo il proprietario di un immobile, che possa contare sulla collaborazione di una società come Easylife, ha la possibilità, potenzialmente, di massimizzare ulteriormente la rendita del proprio immobile, dal momento che al profitto dell’affitto, si va ad aggiungere il potenziale e molto maggiore profitto di una vendita.

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro sito www.easylife.house/gestione-immobili oppure di contattarci al numero +39 340 970 4848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Share this post