Affitti brevi rilancio turismo in città d'arte: su tutte Firenze e Venezia – Easylife House

Affitti brevi rilancio turismo in città d’arte: su tutte Firenze e Venezia


Affitti brevi rilancio turismo in città d’arte: su tutte Firenze e Venezia

Nel presente articolo si procede ad analizzare il mercato degli affitti brevi conseguente al piano del governo per il rilancio del turismo in Italia, attraverso la valorizzazione di città d’arte come Firenze e Venezia

Turismo ed economia in Italia

E’ noto che l’economia italiana è fortemente dipendente dal fatturato derivante dal turismo. In particolar modo dal turismo artistico. Basti pensare che nell’ultimo anno e mezzo di covid sono andati perduti circa 14 miliardi di fatturato a fronte di 245 milioni di turisti, sia italiani che stranieri, in meno nel paese.

Prima del covid, invece, l’economia legata al turismo, specie nelle principali città d’arte in Italia, era fortemente in rialzo. E questo soprattutto grazie alle nuove politiche green e smart applicate dal governo. Il PIL in Italia al 13% deriva dal fatturato del turismo. Nell’ultimo anno e mezzo, tale fatturato ha contribuito solo al 7% del PIL. Si comprende, sulla base dei numeri, quanto pesante sia stata la perdita economica nel paese. Sulla base di queste considerazioni, il presidente del consiglio Draghi, il 4 Maggio del corrente anno alla riunione ministeriale del G20 ha presentato un progetto di rilancio del turismo in Italia, in epoca post covid.

Il primo punto del progetto, si basa sulla formazione di un dicastero ministeriale dedicato appositamente al rilancio del turismo. I frutti di questo progetto saranno determinanti anche per lo sviluppo di altre aree produttive interdipendenti con il settore turistico. Il disegno di legge è presente nell’articolo 6 del DL 22/2021. Si sottolinea l’importanza è la priorità di instaurare proficue relazioni nazionali e internazionali con tutte le agenzie legate al turismo, e in particolare a livello nazionale nei rapporti con le associazioni di categoria e le imprese turistiche e con le associazioni dei consumatori.

In termini pratici il nuovo disegno di legge è interamente incentrato sulla riqualificazione di aspetti paesaggistici e naturalistici territoriali ed eccellenze culturali, artistiche, storiche e enogastronomiche del Belpaese. Per la riuscita è anche necessario liberare tutto il potenziale del Mondo del travel,  per il quale, come detto sopra, bisogna ricorrere alle relazioni proficue a livello internazionale. Il finanziamento arriverà direttamente dai fondi del Recovery found. La comunità europea nel piano di rilancio economico ha stabilito, infatti, per il settore turismo la cifra di 8 miliardi. E tale sarà la somma messa a disposizione dal governo per il rilancio del turismo in Italia.

Secondo le statistiche fatte dalle agenzie maggiormente accreditate in quest’ambito, è noto che sette italiani su dieci si accingono a prepararsi a viaggiare per le loro vacanze. Si noti che le sedi più ambite sono luoghi ameni, città artistiche e borghi medievali. E questo anche alla luce delle nuove politiche legate al turismo, che prevedono piani per un turismo green e sostenibile. All’interno di questo quadro, il segmento di mercato degli affitti brevi risulta essere di grandissime potenzialità; dal momento che, tra le strutture di ricezione turistica, è statisticamente la più richiesta dagli Italiani, attualmente in procinto di partire.

Alcune delle mete più ambite da parte dei turisti, come detto, risultano essere le città artistiche. Non a caso, nel piano di rilancio del turismo, è previsto un cospicuo finanziamento per iniziative di stampo culturale ed artistico, nello specifico dei cosiddetti week end culturali. La riqualificazione del turismo artistico partirà dall’eccellenze italiane nel Mondo, ovvero Firenze e Venezia. Attraverso la riapertura di musei, parchi archeologici, pinacoteche, complessi monumentali, tutto sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza.

Si sottolinea che Easylife house è presente in molte città artistiche italiane, in particolar modo a: Poestum, Roma, Venezia. La dove la richiesta di affitti brevi sarà maggiormente marcata.

 

Si consiglia di consultare per maggiori informazioni il nostro sito www.easylife.house/gestione-immobili oppure di contattarci al numero +39 340 970 4848, o se preferite scriveteci al seguente indirizzo info@easylife.house

Come cambia il mercato degli affitti brevi

Il motivo per il quale le case in affitti brevi risultino essere la soluzione più richiesta è semplice. Si tratta di alloggi sicuri e confortevoli specie nel contesto della pandemia. Infatti la professionalità dei gestori permette di sapersi adeguare ad ogni situazione contingente. A tutto ciò si aggiunga: tariffe dinamiche, cancellazioni flessibili e self check- in. Si sottolinea come tali aspetti siano da sempre disponibili con Easylife house.

In conclusione è lecito affermare, che questo che stiamo vivendo è il miglior momento per i proprietari degli immobili per affidarsi a società in gestione in affitti brevi, al fine di valorizzare al massimo il potenziale economico del loro immobile, in linea con tutte le norme anti covid,  ed allo stesso tempo contribuire al rilancio economico del paese.

E’ infatti impossibile valorizzare economicamente un immobile secondo quello che è il suo reale valore di mercato se non ci si affida ad una società in gestione affitti brevi, formata da professionisti. Si afferma ciò sulla base di statistiche numeriche ben precise. Difatti un immobile necessita: di una consulenza precisa e dettagliata per valutare il suo reale valore di mercato; di una pubblicità costante e allo stesso tempo di ottimizzazione nel posizionamento sui motori di ricerca; di attenzione alla manutenzione dello stato dell’immobile che sia costante; di attenzione alla clientela al momento del check in e chek out; di attenzione alle legge in vigore sul mercato immobiliare e in particolar modo sugli affitti brevi; di adempiere con puntualità e precisione agli impegni fiscali e burocratici che le leggi richiedono.

Si comprende che si tratta di una disponibilità di tempo e impegno che non sempre il proprietario di un immobile possiede, da qui l’esigenza di affidarsi a dei professionisti del settore. Easylife house in qualità di società in gestione affitti brevi, garantisce la massima professionalità nell’adempiere agli impegni sopra citati. A ciò si aggiunga che ad oggi con Easylife è possibile non solo affittare ma anche vendere gli immobili, ampliando in maniera esponenziale il potenziale di rendita degli stessi

Sempre a proposito del momento particolarmente favorevole legato al mercato degli affitti brevi, si sottolinea che, per la stessa ragione per la quale il primo ministro Draghi ha rilanciato un disegno di legge per il rilancio dell’economia del paese basata sul turismo, alla stessa maniera Ursula Von Der Leyen, presidente della commissione Europea, ha creato un progetto per il rilancio dell’economia in Europa, basato sulla riapertura dei collegamenti tra nazione e nazione, in tutta sicurezza. Alla base di questo progetto c’è il green pass, la carta verde che permette ai cittadini vaccinati di muoversi tra un paese e l’altro.

Con l’avvento del periodo estivo l’italia risulta essere una delle mete più ambite a livello internazionale. Infatti a differenza dello scorso anno, ad oggi, in termini di sicurezza e di normative anti covid, risulta essere una delle nazioni in assoluto più protette.

Tutto ciò si aggiunge a quanto sopra detto sulle potenzialità attualmente presenti nel mercato degli affitti brevi, e sull’opportunità che si presenta ai proprietari di immobili di sfruttare il momento più che favorevole, per far fruttare il proprio capitale affidandosi ad una società di professionisti nel settore della gestione degli affitti brevi qual è Easylife house.

 

Per contatti: www.easylife.house/contattaci/; Tel. +39 340 970 4848; mail info@easylife.house

Share this post